Latitanti! Chi difende i compagni che sbagliano

Tuttavia, qualcuno meno chiassoso di loro ha perso in quegli anni la vita o gli affetti, il lavoro, la salute e la tranquillità. La medesima serenità di quei cittadini “esuli” cosiddetti “normali” che invece se la godono, non so se in barba alla propria coscienza, ma certamente alla faccia della giustizia italiana, bella o brutta che sia e alla faccia di tutti noi che continuiamo a essere soggetti ad essa.

Continue readingLatitanti! Chi difende i compagni che sbagliano