La nausea.

https://twitter.com/giorgiameloni/status/1553330753001476096?s=21&t=UnoIiPKI8LShh7BENzGy5A

Inutile girarci intorno: il commento del giornalista Formigli dopo la morte dell’ambulante nigeriano, ammazzato per strada da un tizio dopo un raptus è semplicemente miserabile. Dare un significato di discriminazione verso i migranti o addirittura razziale al fatto e scaricarlo strumentalmente su alcuni rappresentanti del centro destra alle prossime elezioni è solo raccapricciante. Nelle stesse ore un commerciante cinese è stato massacrato a martellate nell’avellinese da un ventiduenne nigeriano, ma nessuno, giornalisti militanti, politici in campagna elettorale permanente, opinionisti politicamente corretti, ex presidentesse della Camera con l’ossessione dei femminili grammaticali, ha citato il fatto, rammaricandosene. Siamo un paese multirazziale da tempo e che piaccia o no i fatti virtuosi così come le atrocità si dividono tra italiani da generazioni e chiunque altro viva nella nostra nazione. Chi si ostina a credere il contrario mente a se stesso (…e agli altri) sapendo di mentire. Chi nasconde, a secondo del proprio tornaconto ideologico o peggio mediatico, reati gravi commessi da italiani o cittadini di origine straniera si macchia solo della stessa miserabile faziosità di cui sopra. Purtroppo questo è solo un assaggio della campagna elettorale da qui alle prossime elezioni…

P.S. consiglierei a Formigli di indignarsi per i passanti, di origine italiana oppure no, che invece di bloccare il tizio che ammazzava l’altro per strada filmavano la scena, magari postandola prima del suo tweet…

Author: admin

Michele Morandi nasce a Napoli nel 1964. Dal 1990 vive a Torino dove svolge la professione di Medico Igienista. Il suo indissolubile legame con Napoli, così come la cultura degli anni ’70, hanno fortemente influenzato la sua azione creativa. La trasposizione di immagini e vissuti del passato sono sempre diretti a un’interpretazione della realtà corrente. Nel 2013 pubblica per la Hever editrice L’uomo che non esiste. Il volume è stato presentato a Napoli presso la Saletta Rossa della Libreria Guida e a Torino al Salone Internazionale del Libro di quell’anno. Nel 2015 pubblica sempre per la Hever editrice Il teorema della memoria, presentato a Torino in anteprima presso il Salone Internazionale del Libro e a Napoli presso il Palazzo delle Arti. Nel 2019 pubblica per L’Erudita del Gruppo Giulio Perrone Editore Segui la marea. E’ autore del blog Il buco nelle nuvole, una pagina che oltrepassa la cortina nebbiosa del politically correct e del pensiero unico oggi imperante nel giornalismo e nella politica.

1 thought on “La nausea.

  1. Maurizio Morandi says:

    La solita cultura veterocomunista che non muore mai .Complimenti Formigli!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.